Image default
Arte e Cultura Tempo libero

ELVINO MOTTI

“Elvino Motti è uno scultore viscerale che, tramite la sua arte, esplora il concetto di « assoluto ». Lavora la materia alla ricerca dell’essenza stessa delle cose. Scolpisce il legno, la pietra e il marmo, levigandoli, assemblandoli con il bronzo patinato, giustapponendo materiali di colori contrastanti e forme di natura talvolta astratta e talvolta figurativa. Ciò che l’interessa è tanto il modellato della scultura quanto la restituzione di un’idea ostinata che nasce dal suo gesto lento e preciso, e fa emergere attraverso queste forme ampie e generose, una luce, una luminosità che sarebbe la scintilla della vita. La sua arte combina senso della materia, vitalità primordiale e sensibilità che gli consentono di creare forme essenziali, quasi primitive. Nel caso dell’opera King and Queen, due figure monumentali in legno, Elvino Motti riprende la tematica archetipale della coppia regale.” (Dominique Stella) I due personaggi di questa opera nascono dall’incontro dell’artista con un vecchio ulivo sradicato da una nevicata nel 2011 e con l’invito fatto dal suo critico e storico dell’arte Prof. Giammarco Puntelli nel 2015 a partecipare ad un progetto da lui ideato e voluto dalla Santa Sede  dal titolo “L’Eternità nell’Arte” da svolgersi a Roma nel 2016 in occasione della chiusura della Porta Santa. I due monoliti quasi arcaici ci ricordano la famosa coppia regale di Ekkehard II e della sua sposa Uta de Ballenstedt che occupano il coro della cattedrale di Naumburg.

Related posts

Arriva il Giro a Como

admin

COMO&SETA: UNESCO Creative Cities Network

admin

PGC Under20: Summer League 2019

admin

I cookie servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'Utente. Proseguendo la navigazione – senza modificare le impostazioni del browser – l’Utente accetta di ricevere tutti i cookie del portale web www.whatsoncomo.it. Se l’Utente non desidera ricevere i cookie, deve modificare le impostazioni del suo browser, consapevole che alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente OK Leggi